La Città Dalle Soluzioni Semplici

Esisteva, sulla terra, una cittadina davvero speciale, la Città Dalle Soluzioni Semplici.
Tutti gli abitanti indossavano un paio di occhiali che servivano a rendere semplici, le cose difficili.

Quando oltrepassavi la porta d’ingresso della città, ti venivano consegnati questi occhiali ed era obbligatorio metterli addosso per tutto il tempo in cui rimanevi all’interno delle mura.
Pena, la prigione.

In questo paese non esistevano problemi perché ogni cosa aveva una soluzione e la soluzione era quella più semplice.
Tutti vivevano felici e in armonia.

Al di là delle mura, si sparse la voce dell’esistenza di questo luogo e l’Ufficio UCCS, si preoccupò delle conseguenze.
L’UCSS, Ufficio Complicazioni Cose Semplici, decise di mandare un infiltrato che scoprisse l’arcano.
Il funzionario partì verso la Città Dalle Soluzioni Semplici e vi entrò.

Indossando gli occhiali per la prima volta, provò un forte senso di nausea e le vertigini gli impedirono di proseguire alla guida della sua auto. Dovette fermarsi.
Dopo qualche ora, cominciò ad abituarsi a quelle lenti tante straordinarie e si accorse che il mondo era molto diverso.
Tutto appariva semplice, non esistevano i problemi perché ognuno era disposto ad approcciare le cose direttamente, senza tante complicazioni inutili.

Quando tornò nella sua città, disse semplicemente quello che aveva visto, ma i suoi superiori abituati a rendere difficili le cose semplici, fraintesero tutto e non riuscirono a capire ciò che era davvero semplice.

Per questo motivo non compresero quanto importante sarebbe stato per loro vietare alla Città Dalle Soluzioni Semplici di aprire le porte al pubblico.

Fu così che scoppiò la moda degli occhiali della Città dalle Soluzioni Semplici: tutti vollero usarli per essere felici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I'm not a spammer This plugin created by memory cards