Lavoretti: Fare il didò in casa

Cosa serve per realizzare il Didò?

  • 2 tazze di farina
  • 1 tazza di sale fino
  • 1/2 tazza di Maizena
  • 2 cucchiai di olio
  • 1 cucchiaio abbondante di cremor tartaro (si trova in farmacia)
  • 2 tazze di acqua
  • coloranti alimentari


Come si procede per fare il Didò in casa?

E’ semplice e veloce.
L’unica accortezza da tenere a mente è che i coloranti alimentari vanno aggiunti alla fine scegliendo i colori che si vuole ottenere.

Si inizia mescolando tutti gli ingredienti in una padella, tranne  i coloranti alimentari che terrete da parte.

A questo punto, cuocete il composto per pochissimi minuti,  girando il tutto con un mescolo. Il didò sarà “cotto” quando comincerà ad indurirsi.

Attendete che  l’impasto si freddi e prendetelo con le mani  a formare un panetto che poi andreate a colorare.

Dividete l’impasto in tante parti quanti sono i colori che volete ottenere.

Riponete il colore alimentare che avete scelto su un contenit0re (ogni colore ne avrà uno) e iniziate a mescolarlo con il composto che avete messo da parte. Più colore aggiungerete e più forte risulterà il colore: scegliete voi quanto usarne.

 

Suggerimento per ottenere più colori acquistandone tre

Se comprerete i tre colori primari (rosso-giallo-blu), mischiandoli potrete ottenere tutti gli altri. Un modo semplice per risparmiare!

 

Come conservare il Didò fatto in casa

Il didò fatto in casa si conserva morbido avvolta nella pellicola in un recipiente chiuso.
Non deve rimanere troppo tempo all’aria.

 

E ora, siete pronti a modellare le vostre formine!

 

 

Tatoo Lettering on line

Se ti piacciono i Tatoo, puoi farli gratuitamente usando questo programma on line.

E’ di semplice utilizzo e potrai scegliere tra una vasta gamma di caratteri.
Basterò che tu scriva il testo nell’apposito box che si trova in alto a destra.

Provalo!

Link al sito “Free Tatoo Lettering”

 

Free Tatoo Lettering website

A ogni posto, i propri giochi

In aereoporto a Londra, ho visto un curioso gioco che non è un gioco ma un modo utile per far riposare i bimbi durante le snervanti attese in aereoporto.

Si tratta di una valigia con le ruote che si cavalca diventando seggiola.
La descrizione è un po’ difficile da comprendere ma in fondo il concetto è semplice:
– vi serve una valigia dove riporre i giochi dei bimbi?
– la volete con le ruote e un gancio per trascinarla?
– vorreste avere un cavallino con le ruote da far cavalcare ai vostri bimbi che si divertono a farsi tirare di qua e di là, che stanno seduti e che si riposano mentre siete in coda al check in?

Ecco fatto, tutto in uno e piuttosto famoso qui in Inghilterra.

Fattostà che io non avevo visto niente di simile in Italia e penso sia un gioco davvero geniale.

Guardate qui, ho fotografato la valigia trasportino cavalluccio etc. etc. .

Valigia, trasportino, cavalluccio per bimbi all'aereoporto

(Grazie al bimbo e alla mamma che mi hanno permesso di fotografare!)

.

Filastrocca: Il colore piú bello del mondo

Il colore più bello

lo scegli tu


ed é diverso dal solito blu,


dal giallo e dal rosso che insieme amano stare,


e tutti i colori così generare.

Perché tu forse non lo sai

ma spesso nei colori riscontrerai


che il rosso, il blu e il giallo ci sono sempre


mischiati insieme allegramente


e il nostro occhio li cerca sempre.


senza volerlo, automaticamente.

Viva allora i tre colori

che detti primari la fan da padroni,


sono il rosso, il giallo e il blu.


che mischiati tra loro vediamo di più!

 

Colori primari sono: giallo-rosso-blu


Programmi gratuiti: StoryJumper, per raccontare le storie attraverso i disegni dei bambini

Abbiamo trovato on line, un programma gratuito che permette di creare delle vere e proprie storie, partendo dai disegni dei vostri bambini.

Il programma si chiama StoryJumper e risulta davvero semplice da utilizzare: si può partire da una serie di immagini precaricate oppure caricare i disegni o le foto che sono nel nostro computer e aggiungersi una parte di testo o scritte a piacere.

L’editor ha un interfaccia che non richiede una conoscenza del programma perchè molto intuitivo.

Quando avrete completato la stesura del vostro libricino, di procederà con il salvataggio del file che richiede una registrazione che è assolutamente gratuita.

Se poi voleste anche avere la copia stampata, al prezzo di 25 USD, potrete acquistare la stampa:

Cosa aspettate? Dai, provatelo!

www.storyjumper.com

StoryJumper

.

 

La Giornata della Terra, dalla parte dei bambini

I bambini amano la Terra.
I bimbi amano se stessi e la Terra è parte di loro perchè loro sono parte del Mondo.

Onorare la Terra insieme ai bambini, è un modo per garantir loro un futuro migliore.
Allora, forza, per un attimo state dalla loro parte, guardate con i loro occhi, sentite con il loro cuore e soffermatevi -insieme a loro- ad ammirare qualcosa di semplice che per loro è  M E R A V I G L I O S O  (oooooooh!!)…

 

Prendete una decisione e fate qualcosa per la Terra insieme a loro.
Qualcosa di piccolo che sia grande.

Buona Giornata della Terra a tutti, grandi e piccini!

I bambini hanno a cuore l'Ambiente!

Traduzione della dicitura all’immagine:
I bambini hanno a cuore l’ambiente!
Questa serie di 4 francobolli scelti tra 150.000 inviati nel 1994 al “National Design” per bambini dagli 8 anni ai 13, raffigura come preservare, protegger e ripristinare l’ambiente.

 

Se volete mandarci i vostri disegni su come avete scelto di proteggere l’ambiente, potete spedirli a            claudia [at] 800fiabe.it

sostituendo [at] con la @

 

 

 

 

 

Le cose di ogni giorno raccontano segreti

Volevo condividere con grandi e piccini, una canzone meravigliosa ricca di significato.
Nella semplicità quasi ovvia, una grande verità:
…le cose di ogni giorno raccontano segreti
a chi le sa guardare ed ascoltare…

***

CI VUOLE UN FIORE
Testo di Gianni Rodari
Musica di L. Bacalov – S. Endrigo

Le cose di ogni giorno raccontano segreti
a chi le sa guardare ed ascoltare.

Per fare un tavolo ci vuole il legno
per fare il legno ci vuole l’albero
per fare l’albero ci vuole il seme
per fare il seme ci vuole il frutto
per fare il frutto ci vuole un fiore
ci vuole un fiore, ci vuole un fiore,
per fare un tavolo ci vuole un fio-o-re.

Per fare un fiore ci vuole un ramo
per fare il ramo ci vuole l’albero
per fare l’albero ci vuole il bosco
per fare il bosco ci vuole il monte
per fare il monte ci vuol la terra
per far la terra vi Vuole un fiore
per fare tutto ci vuole un fio-r-e

Per fare un tavolo ci vuole il legno
per fare il legno ci vuole l’albero
per fare l’albero ci vuole il seme
per fare il seme ci vuole il frutto
per fare il frutto ci vuole il fiore
ci vuole il fiore, ci vuole il fiore,
per fare tutto ci vuole un fio-o-re.

Le cose di ogni giorno raccontano segreti
a chi le sa guardare ed ascoltare…

Le cose di ogni giorno raccontano segreti a chi le sa guardare e ascoltare